Quei commenti noiosi e ripetitivi contro Roberto Benigni

ANSA/ TV: RIECCO BENIGNI, CON TUTTODANTE IN PRIMA SERATA SU RAI2

È vero. Roberto Benigni, come comico, non fa un monologo decente dal ’96 (anno del tour “Tuttobenigni 95/96”). Come regista non tira fuori un film decente dal ’97 (forse addirittura del ’94, anno di uscita de “Il mostro”). Come divulgatore segue sempre la stessa formula, qualche volta efficace e qualche volta no, che consiste nel fare qualche fiacca battuta sulle più recenti vicende politiche per poi passare a leggere qualcosa (che si tratti di Dante, dell’Inno di Mameli, della Costituzione o delle istruzioni della lavastoviglie) con entusiasmo non sempre genuino.
È vero anche che da qualche anno Benigni ha fatto del buonismo il suo marchio di fabbrica e che continua ad atteggiarsi a “scheggia impazzita” senza esserlo più probabilmente da molto tempo. Continua a leggere “Quei commenti noiosi e ripetitivi contro Roberto Benigni”

Quei commenti noiosi e ripetitivi contro Roberto Benigni