Il buono, il brutto e il demagogo

Italiani popolo di schizzofrenici. Quando un delinquente non va in galera tutti a urlare “È una vergogna! In questo paese i delinquenti la fanno sempre franca!” e per una volta che ne beccano uno tutti a urlare “È una vergogna! Con tanta gente che fa di peggio!”.

Pover'uomo

Annunci
Il buono, il brutto e il demagogo

Andate a vedere “Il giovane favoloso”! È, come dice il nome, favoloso!

Scopo del critico è dare a chi lo legge i mezzi per scoprire se vale la pena o meno di andare a vedere un film. Ed è per questo che vi dico senza mezzi termini che il film “Il giovane favoloso”, basato sulla vita di Giacomo Leopardi, merita di essere visto.

No perché uno pensa che, siccome la saga de “La storia infinita” non è infinita (anzi, sarebbe stato meglio se fosse finita subito dopo il primo film) e “Il nome della rosa” non parla di una che si chiama Rosa allora “Il giovane favoloso” non è favoloso. Così non è! La pellicola di Mario Martone è una delle migliori uscite al cinema in questi anni. Una delle poche, in effetti, che all’uscita dalla sala mi spinto a ruggire selvaggiamente e senza alcuna riserva “Due ore ben spese!”.

Il giovane-favolosoSvariati sono i motivi per cui dovreste andare a vedere questo film. Prima di tutto c’è il fatto che, pur essendo un film biografico, di quelli che si propongono di raccontare la vita di un personaggio e non una vicenda legata ad esso (per esempio “Amadeus” racconta la leggenda dell’omicidio del compositore, “Io e Beethoven” la stesura della Nona sinfonia ecc.), e per giunta prodotto dalla RAI, non possiede i difetti tipici dei film biografici. Non c’è un eroe insicuro e incompreso da tutti, non si indugia solo sugli aspetti più conosciuti della sua vita…
Poi ci sono la regia di Martone, il quale indubbiamente è un personaggio che sa che cosa sia il cinema e non si limita a mettere una macchina da presa davanti alla scena come fanno altri, bensì cerca di creare un prodotto godibile per occhi e orecchie, e l’interpretazione di Elio Germano.

“Il giovane favoloso” è inoltre un film che ha il merito di rendere giustizia a un personaggio troppo spesso dipinto in maniera stereotipata come un depresso capace solo di piangersi addosso (anche per colpa di professori che esauriscono il personaggio in due lezioncine su “L’Infinito” e “A Silvia”). Niente di più sbagliato. Leopardi fu un personaggio rivoluzionario, così rivoluzionario da diventare scomodo persino ai suoi contemporanei più rivoluzionari. Ed è stato un sollievo vederlo descritto così nel film.

Concludo quindi l’articolo con uno spezzone di un’altra bellissima pellicola che affronta proprio quest’argomento.

Andate a vedere “Il giovane favoloso”! È, come dice il nome, favoloso!

Due parole su “Gotham”

GothamIeri sera sono andati in onda i primi due episodi della nuova serie TV “Gotham”.
Essendo io un grande amante di Batman, tanto da aver pubblicato di recente una serie di recensioni di film dedicati al crociato col mantello, appena ho visto i primi spot pubblicitari, mi sono esaltato da morire.
In seguito ho scoperto che lo show non parla affatto di Batman. Il protagonista di questa serie, ambientata all’epoca in cui Bruce Wayne è ancora un bambino, da poco rimasto orfano, è un giovane James Gordon, interpretato da uno del cast di “O. C.”.
A quel punto l’esaltazione è un po’ scemata ma ho pensato: “Perché no?”. In fondo i personaggi di “Batman”, per quanto senza il protagonista non abbiano, secondo me, molto senso, sono comunque interessanti. Continua a leggere “Due parole su “Gotham””

Due parole su “Gotham”

I motivi per cui le donne sono più intelligenti degli uomini e le sentinelle in piedi

In questi giorni si sta scatenando un feroce dibattito riguardo alle cosiddette “sentinelle in piedi”, movimento (e cito dal loro sito) “per la tutela della famiglia naturale fondata sull’unione tra uomo e donna”.
Mentre io sono abbastanza indifferente alla cosa, e al massimo mi interrogo circa la necessità di specificare il fatto che le sentinelle stiano in piedi (mai vista una sentinella seduta), molti miei amici, davanti alle manifestazioni, si sono incazzati di brutto. Da giorni leggo insulti anche pesanti a questi tizi su blog e social network. E a quanto scrivono i giornali si sono verificati anche degli episodi di aggressione ai manifestanti. Continua a leggere “I motivi per cui le donne sono più intelligenti degli uomini e le sentinelle in piedi”

I motivi per cui le donne sono più intelligenti degli uomini e le sentinelle in piedi