Maratona cinematografica di Batman – “Batman” (1966)

Batman - simbolo

Quest’anno Batman compie 75 anni. ‘Sti cazzi? Probabile! Ma essendo Batman il supereroe più fico della storia del fumetto, così fico che se lo incontra il tizio che dice “Brava, Giovanna, brava…” in una nota pubblicità gli dice “WOW! E io che credevo di essere fico!”, ho deciso di festeggiare l’anniversario con una maratona di film ispirati al personaggio.
Durante una maratona cinematografica saltano sempre fuori riflessioni degne dei migliori ambienti universitari, così ho deciso di condividere le mie con voi.
E siccome questo è, in teoria, un sito di vignette, correderò ogni recensione con una vignetta.

Andiamo in ordine cronologico.

“Batman” (la serie TV e il film del 1966)

 

Il primo film di cui parliamo è una vera chicca per gli amanti del trash. Tratto dall’omonima serie a TV e uscito nella pausa estiva tra la prima e la seconda stagione, rappresenta perfettamente in quale considerazione in cui erano tenuti i fumetti cinquant’anni fa.
Il Batman di Adam West non ha nulla a che vedere con il crociato col mantello dei fumetti, sempre in bilico tra il bene il male.
È una sorta di ispettore Gadget su di giri che vive avventure chefanno pensare più alla “Melevisione” che ai fumetti della DC.

Naturalmente, quando quella serie uscì fece incazzare non poco i fan del fumetto. Dopo cinquant’anni, però, dopo i film di Tim Burton e quelli di Cristopher Nolan, direi che per quanto riguarda la drammaticità ci siamo rifatti con gli interessi. Possiamo quindi farci quattro sghignazzate con i pù improbabili batmarchingegni (e non stiamo parlando solo della batmobile o del batsegnale. In questa serie vige la regola che se una cosa esiste allora esiste anche il suo batcorrispettivo), le onomatopee in sovrimpressione durante i combattimenti e gli improbabili poliziotti che sembrano usciti da un film di Totò.

Esiste un bat-marchingegno per ogni situazione.
Esiste un bat-marchingegno per ogni situazione.

Per non parlare dei bonari consigli su argomenti quali bere alcolici o lavarsi i denti (sia nel film che nella serie TV), rivolti agli spettatori più giovani, che fanno una tenerezza tremenda.
Quando poi ci sei mettono anche i traduttori italiani, la situazione raggiunge livelli psichedelici, come potete vedere da questo spezzone.

Batman 1966

In effetti è molto difficile fare battute su un film del genere perché è già parecchio ridicolo di suo. Posso solo consigliarvi di darci un’occhiata. Un’ora e mezza di durata, un’ora e mezza di risate. Se vi capita, guardatevi anche qualche puntata dello show televisivo.

Batman 1966 2

Annunci
Maratona cinematografica di Batman – “Batman” (1966)

Un pensiero su “Maratona cinematografica di Batman – “Batman” (1966)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...